giovedì 6 dicembre 2012

NONNO SILVIO E L'ITALICA FAUNA

Dunque.
Evidentemente qualcosa non andava, qualcosa mancava a certa gente.
Mi riferisco a quella Italica Fauna composta da arrivisti, disonesti, maleducati, arroganti, che non pagano le tasse o fanno di tutto per pagarne il meno possibile, che mettono il SUV sul marciapiede, che hanno la testa pelata e gli occhiali a specchio, che se provi a dirgli qualcosa ti dicono che i problemi "sono ben altri", che inveiscono contro i politici ma sono pronti a corromperli e a farci affari insieme, che hanno l'abbronzatura perenne tutto l'anno, che si dichiarano cattolici (ma non praticanti perché "credono in Dio ma non nella Chiesa") ma caccerebbero volentieri dall'Italia tutti gli extracomunitari ecc...
Ecco, avete presente questa Fauna?
Bene, dallo scorso anno si sentivano spaesati, nessuno li rappresentava più degnamente a livello politico.
Qualcuno negli ultimi tempi aveva virato verso Matteo Renzi ma fino ad un certo punto, troppo onesto per i loro standard.
Per fortuna loro, e per sfortuna nostra, ecco che torna lui, l'unto del signore o, per essere più attuali, nonno silvio. Almeno così dice, vuole ricandidarsi perché a destra nessuno è come lui.
Vero, in effetti una destra così oscena e inguardabile miglior candidato non potrebbe averlo.
Vedremo come andrà a finire.
Certo che, se Dio esiste, potrebbe farci il favore di toglierci questo nonnetto dalle palle una volta per tutte.
Intendiamoci, non un colpo mortale...però una paresina, via...
Ok ok, scriverò il tutto nella letterina a Babbo Natale.
Buona serata.

Nessun commento:

Posta un commento