venerdì 4 gennaio 2013

PRO PATRIA O PRO TESTE DI...?

Allora, metti che la squadra del tuo paese, attualmente in Seconda Divisione (quella che quando facevamo le figurine era chiamata Serie C2 e per ogni squadra c'era solo una figurina), riesce ad organizzare un'amichevole con una di Serie A.
Metti che questa squadra si chiami Milan, attualmente un po' in declino ma pur sempre una Signora Squadra!
Oh perdincibacco, io da tifoso di calcio non vedrei l'ora di arrivare a questa partita...
Vabbé che sono juventino, ma un'occasione del genere non me la lascerei sfuggire, mi prenderei un paio d'ore a lavoro per poter vedere da vicino una squadra come il Milan, anche se queste amichevoli sono semplici allenamenti...
Comunque, così sembrava.
Poi arriva questa notizia:
All'inizio non ci volevo credere.
Pensavo che certe manifestazioni così stupide e dementi fossero confinate negli stadi di Serie A e B, pensavo che in Seconda Divisione ci fosse un clima più goliardico e civile durante le partite.
E invece no.
Un gruppo di cerebrolesi si è messo ad ululare ogni volta che i giocatori del Milan toccavano palla.
N.B. Per chi non lo sapesse il "buh buh buh" sta a significare il verso della scimmia ed ha un intento schifosamente razzista: poi loro ti diranno che non è razzismo ma solo uno sfottò, resta il fatto che accomunare una persona di colore ad una scimmia a casa mia è razzismo e non una semplice presa in giro...
A quel punto uno dei diretti interessati, Boateng, si è rotto definitivamente i coglioni, ha calciato la palla verso questi dementi e si è tolto la maglia uscendo dal campo, seguito poi dagli altri giocatori del Milan.
Alcune considerazioni.
-) La decisione di interrompere la partita spettava all'arbitro e non capisco perché non l'abbia fatto. Non capisco tra l'altro perché nessun arbitro l'abbia mai fatto fino ad oggi quando c'è una regola che lo consentirebbe...
-) Alla fine chi ci ha rimesso sono stati gli altri spettatori che erano andati solo per vedere la partita. Mi spiace per loro ma è giusto così e spero che la prossima volta succeda anche in Serie A. Se poi avessero trovato gli autori di questi cori spero che li abbiano riempiti di saccagnate, gli farebbero bene...
-) Al Milan sono arrivati messaggi di solidarietà di ogni tipo. Il più curioso? Quello di Maroni, segretario della Lega Nord che, in quanto ad offese verso le persone di colore, non è assolutamente da meno rispetto ai dementi di cui sopra. Lasciamo perdere...
-) Purtroppo questi avvenimenti hanno messo in venticinquesimo piano il fatto che al momento dell'interruzione, al 27esimo del primo tempo, la partita era ancora ferma sullo 0-0...cioè il Milan non aveva ancora segnato un gol ad una squadra di C2.

Detto questo voglio raccontarvi un aneddoto, che purtroppo andrà a contraddire ciò che ho scritto poc'anzi.
La casa dei miei genitori è vicina al campo sportivo del paese ed ogni tanto mi capita di guardare dal giardino alcuni spezzoni di partita; anni fa mi imbattei in uno scontro al vertice e nella squadra avversaria c'era un ragazzo di colore. 
Rimasi malissimo quando vidi e sentii rivolgergli il coro "Negro di merda, sei solo un negro di merda!" da parte di persone che conoscevo e che mai avrei creduto che si sarebbero ridotte a quei livelli.
Ah, il campionato era quello d'Eccellenza, quindi dilettanti...
E tra l'altro il "negro" nel giro di 10 minuti segnò una doppietta ribaltando il risultato e facendo vincere la sua squadra.
Quel giorno pensai che Dio esisteva davvero!

Buonanotte a tutti!


2 commenti:

  1. intanto ne approfitto per un doveroso buon anno. io 'purtroppo' sono di Busto Arsizio, seguivo con mio padre la Pro Patria quando ero ragazzo e purtroppo i tifosi di Busto sono sempre stati etichettati come violenti e razzisti (basti guardare il sito degli ultras, oppure la vicenda di Kalu del 2003). oggi pero' per tutta Italia siamo identificati con quello che e' successo ieri, grazie ai 25 (o 2500?) ultras ignoranti, al nostro Sindaco Gabibbo-Farioli che se la prende con Boateng e altri che cavalcano l'onda dell'imbecillita'.
    poi e' vero, sarebbe bello che l'arbitro sospendesse tutte le partite in cui succedono questi episodi (da juventino non ho mai capito come mai fossero odiosi gli insulti a Balotelli e non quelli a Sissoko a S.Siro o a Pessotto in tutta Italia...), forse ci accorgeremmo che la stupidita' e' piu' diffusa di quanto pensiamo...

    RispondiElimina
  2. questi del pro-patria sono una mia vecchia conoscenza...direi nostra anzi. capitavano nel girone dell'olbia e questi quattro idioti, in inverno, attraversavano il mare e macinavano chilometri solo per poter urlare insulti pochissimo amichevoli alla città intera perchè noi, in quanto sardi, puzziamo di formaggio. non ti dico il divertimento soprattutto nostro. abbiamo sempre pensato che poverini, evidentemente la domenica la passavano in una noia più che mortale se si spingevano così ai confini del mondo loro conosciuto. che pena niente domenica dai parenti, passeggiate al mare, spuntini col pretesto della caccia, niente sabato in discoteca visto che se lo passavano in nave. vabbè ognuno per sentirsi vivo fa quello che può ma questi... forse questi visi pallidi non sanno che aspetto abbia boateng. ahahhahahah mi viene solo da ridere perchè è proprio... come dire ..sinceramente fa onore al genere umano...

    RispondiElimina