mercoledì 27 novembre 2013

LA GUERRA DOPO LE 17:42

Cosa avete fatto alle 17:42?
Siete saltati in aria come nella finale di Berlino del 2006?
Avete stappato lo spumantino, quello che dovevate stappare dopo le elezioni di febbraio?
Qualsiasi cosa abbiate fatto per festeggiare avete fatto bene, stasera è giusto così.
Finalmente torna un po' di normalità, berlusconi decaduto da senatore e, citando Giacomo "Dexter" di Aldo, Giovanni e Giacomo, si starà cagando sotto.

Ma per me non è finita.
Ok, come analista politico sono poco credibile anzi, non sono rare le volte in cui fungo da cartina tornasole.

Però a questo giro, forse perché è un film già visto, mi sento abbastanza sicuro su ciò che succederà.
Stasera stanno recitando il funerale di Berlusconi sia nei giornali che nei partiti.
Berlusconi intanto ha fatto capire che non si ritirerà (anzi forse l'ha detto), poi da domani comincerà la campagna acquisti tra i senatori in modo da rendere la vita impossibile al governo Letta.
Da stasera inoltre è già partita la campagna elettorale per le prossime elezioni: aspettatevi fuoco e fiamme dai suoi giornali e dalle sue televisioni. Aspettatevi montagne di fango per gli esponenti del centrosinistra in primis Renzi, trasmissioni iperschierate da una parte che per rispettare la par condicio staranno metà del tempo ad osannare berlusconi e l'altra metà a denigrare il centrosinistra.
Quello che abbiamo visto nel 2006 in confronto è niente, sarà la sua ultima guerra e come Saddam nel 1991 bruciò i pozzi di petrolio lui inquinerà una volta per tutte una scena politica che ha  già abbastanza lordato negli ultimi 20 anni.
Sarà dura.
Prepariamoci.
Ma stasera godiamo, ne abbiamo tutto il diritto.
Buonanotte!

Nessun commento:

Posta un commento