mercoledì 25 dicembre 2013

PENSIERINO NATALIZIO

In ex-tremis scrivo un post adatto a questa giornatina che sta finendo.
Il Natale ormai è passato, come sempre siamo sopravvissuti alla mangiata, ai parenti e al caos di dai regali - scarta regali. Tutti abbiamo messo da parte, chi più chi meno, le solite paturnie che ci attanagliano l'esistenza e per un giorno abbiamo provato a godercela.
A me non è andata male, ragion per cui vi lascio un pensierino dolce e sincero, che non c'entra un cazzo con il Natale ma, come diceva il sommo poeta, piace a i giovani.
Il pensierino riguarda un'esperienza che ho provato per la prima volta venerdì scorso, ovvero la recita del figlio alla scuola materna (che poi lui essendo al primo anno ha solo cantato insieme agli altri due canzoncine alla fine).
Bene, sappiate che, se solo fossi arrivato munito di lanciafiamme, avrei fatto una strage di genitori e di nonni.
E l'umanità mi avrebbe ringraziato.
Purtroppo in certe occasioni ci si dimentica sempre delle cose importanti.
Pazienza, sarà per l'anno prossimo.
Auguri a tutti.


Nessun commento:

Posta un commento