giovedì 26 marzo 2015

...AND JUSTICE FOR...

Per tutti coloro che ascoltano i Metallica.

Giusto un paio di giorni fa qualcuno, l'ingegnere del suono di "...and justice for all" ha rivelato un aneddoto davvero interessante sul disco.
E' bene ricordare che il più grande difetto (o "defetto" per parlare in modo forbito ed elegante) del disco è che non si sente per niente il BASSO.
Cioè, non uno strumento fine a se stesso come la chitarra o la batteria, ma il BASSO, lo strumento che più di ogni altro regge il suono di una vera rock band (figuriamoci quello di una heavy metal).

Un mixaggio sciagurato imposto da quel cane pestapelli chiamato Lars Ulrich fece si che tale strumento non fosse udito manco dai suoi simili, con il risultato che il disco suonava (e suona) piatto come l'encefalogramma di Salvini mentre aspetta di intervenire in qualche trasmissione (non che quando parli sia tanto diverso, ma tant'è...).
Un peccato, un vero peccato perché il disco non è niente male e di fatto resta l'ultimo album davvero bello prima della svolta del black album, disco che in pratica conoscono tutti, anche Salvini.
Fatto sta che leggendo un articolo tratto da questo sito

http://www.giventorock.com/

ho trovato nientemeno che una versione dell'album con il basso finalmente udibile!
Non l'avevo mai sentito, ovviamente, e devo dire che ad un primo ascolto il suono è decisamente più potente e corposo, in poche parole Pesta Duro (cit.)!
Ah, se non ci credete dategli un'ascolto.


PS1. La prossima volta caro Lars, invece di mettere bocca sui mixaggi dell'album vai a lezione di batteria ed impara a suonare...

PS2. Oggi è il compleanno di Steven Tyler, grandissimo cantante e donnaiolo. Per anni, oltre alla musica e al sesso, ha contribuito in modo determinante alla crescita del PIL colombiano. Auguri Steven!

Nessun commento:

Posta un commento